• h4




    Benvenuti da artalea coworking

    Benvenuti nel Coworking di ArTalea Firenze. Siamo on line con il nostro Blog dedicato a voi

Formazione: laboratorio sartoria interculturale

Pubblicato il 20/01/2017

Ad ArTalea si effettuano PICCOLE RIPARAZIONI SARTORIALI, attività germinata dal progetto laboratorio di Cucito "TESSERE RELAZIONI”, in collaborazione con il progetto SPRAR.

Tre mesi fa abbiamo iniziato il laboratorio con quattro giovani ragazzi provenienti dal Mali, Guinea Bissau, Senegal e Pakistan, l’abbiamo chiamato “tessere relazioni”, perchè questo è il valore aggiunto auspicato del progetto.

Abbiamo sperimentato momenti di infinita pazienza reciproca, alla ricerca di parole da imparare e da usare che ci offrissero l’opportunità di capirci e di conoscerci, e tante ne abbiamo fissate sulla carta e imparato a pronunciare.

Spesso ci siamo parlati con gli sguardi, i sorrisi e le mani, strumenti di un linguaggio universale, abbiamo “giocato ai mimi” ed abbiamo “disegnato”, qualche volta non ci siamo capiti ed abbiamo ricominciato daccapo.

Le stoffe tra le mani hanno pian piano cominciato a prendere forma, sono nate piccole creazioni, qualche volta dopo un progetto ragionato, spesso così, di getto, ispirati solo dall’abbinamento dei tessuti. La tecnica si è via via affinata e da punti lunghi cuciti a mano siamo arrivati a far le “corse” con la taglia e cuci in un alternarsi di piccoli sbagli e sorprendenti risultati inaspettati.

Ora siamo qui, con ancora tanta strada da fare ma con qualche chiarezza in più, per due di loro l’intuire di preferire altri tipi di lavoro, gli altri due invece rinforzati dai risultati pronti a mettersi in gioco con la seconda parte del percorso, uno Stage Sartoriale, che permetta loro di eseguire piccole riparazioni di abiti, attività da offrire a tutti coloro ne abbiano bisogno, usando spazio e macchinari dell’Associazione.

A partire da gennaio troverete i due aspiranti sarti il martedì mattina e il venerdì pomeriggio, intenti a scucire, cucire  e ricucire per dare nuove opportunità agli abiti ed a se stessi.

Portate i vostri vestiti che necessitano di piccole riparazioni e soprattutto portate la vostra voglia di "tessere relazioni".

Portate la vostra  curiosità e voglia  di stupirvi per godere delle bellissime creazioni con tessuto di recupero, borse, astucci di sete  cotoni , nate  da  abiti dismessi e dai resti di un generoso cravattificio che ci ha fatto dono di tessuti variopinti.

Questo nella speranza che imparino presto a sperimentare la propia autonomia lavorativa e che tutto ciò sia opportunità di integrazione nella nostra comunità.

http://www.pratomigranti.it/pagina177_progetto-sprar-sistema-protezione-richiedenti-asilo-e-rifiugiati.html