• h4




    Benvenuti da artalea coworking

    Benvenuti nel Coworking di ArTalea Firenze. Siamo on line con il nostro Blog dedicato a voi

Alla scoperta della MINDFULNESS

Pubblicato il 20/03/2017

Tra  gli obiettivi di ArTalea  proporre  occasioni  preziose per concedersi benessere attraverso la scoperta  dell'artigianato artistico, incontri divulgativi, condivisione di spazi e progetti, è per incrementare  questa offerta che vi proponiamo un Percorso Breve di approccio alle tecniche di meditazione Mindfulness.

Mindfulness significa portare attenzione al momento presente in modo curioso e non giudicante (Kabat-Zinn, 1994). Mindfulness è quindi un processo che coltiva la capacità di portare attenzione al momento presente con consapevolezza e accettazione. 

La tecnica  di meditazione ha benefici documentati nel trattamento delle patologie cardiache, nella riduzione dello stress, nell'aumentare la capacità di apprendimento e di concentrazione.

Concentrare l’attenzione su di sè non significa essere egoisti o asociali come si potrebbe erroneamente interpretare, bensì significa iniziare ad osservare senza giudizio cosa  accade alla nostra mente ed al nostro corpo.

Talvolta assistiamo a cali nella performance, sia attentiva che mnestica, tali da far pensare quasi ad un disturbo dell’attenzione o della memoria, ma in realtà siamo semplicemente in sovraccarico.


Nelle società odierne siamo bombardati da diverse fonti di informazioni, veicolate soprattutto ultimamente da quei bellissimi strumenti della tecnologia smart, che ci portiamo dietro ogni giorno: gli smartphone. Essi, in origine, dovevano avere lo scopo di facilitarci la vita e in effetti in parte è così, nel senso che grazie ad essi possiamo avere accesso, in qualsiasi momento, ad internet, alla posta elettronica, ai nostri contatti su ogni social network e al nostro lavoro. Tutto questo grazie al multitasking, il sistema che permette appunto di poter eseguire più programmi contemporaneamente. Quello che potremmo fare sembra non avere limiti, ma questo è sia un pregio che un difetto di questi strumenti, infatti insieme a queste grandi possibilità viaggia il rischio di frustrazioni, provocate dalle innumerevoli richieste, non soddisfabili dalla nostra limitata capacità di elaborazione. Tutto ciò, sommato alle richieste esterne, ambientali, del mondo fisico e delle persone reali, si traduce in una imponente fonte di stress.

Per saperne di più: http://www.stateofmind.it/2017/01/smartphone-mindfulness/